Uno skate-park per i ragazzi di Latina

intendenza     «Sketare sotto l’Intendenza di Finanza è illegale, è vero, ma quanta “illegalità” c’è nel privare i ragazzi di un luogo sicuro, adatto alla loro attività sportiva, integrato nel tessuto urbano, raggiungibile in modo autonomo con i mezzi pubblici? La carta dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza cita il diritto al gioco e allo svago». La consigliere comunale del Partito democratico Nicoletta Zuliani ha incontrato i ragazzi che praticano lo skate a Latina e che sono impossibilitati a praticare il loro sport per mancanza di strutture che glielo consentano.

Tra questi Claudio, 17 anni, che frequenta la 4a classe del Liceo Musicale e che pratica lo skate insieme a un nutrito gruppo di impavidi che spesso “sfidano”, con la loro presenza la polizia municipale: «l’unico posto dove possiamo esercitare la nostra attività è in Q5, all’oratorio San Luca dove c’è un piccolo angolo attrezzato – ha raccontato Claudio alla consigliera del Pd – ma è troppo piccolo e troppo mal collegato con il resto della città. Siamo tanti skaters a Latina e ce ne sarebbero molti di più se non si fosse costretti a rinunciare per mancanza di spazi dedicati a questo bellissimo sport.

sanluca

L’Intendenza di Finanza è perfetto per noi: pavimento liscio e forte, discese, scorrimano, scalini… La cosa più brutta è che ci cacciano continuamente: so che non è consentito, ma anche noi abbiamo diritto a vivere la nostra città secondo la nostra età, energia vitale e creatività. Anche noi siamo cittadini di Latina, anche se non votiamo ancora!».

acrobazUno sfogo amaro, soprattutto perché a farlo è un ragazzo di 17 anni desideroso solo di praticare lo sport che ama.

«Credo sia importante garantire ai cittadini più giovani luoghi sicuri e adeguati alle attività che svolgono – sottolinea la Zuliani -. È arrivato il momento di individuare un’area per allestire, magari insieme a qualche privato con un bando o avviso pubblico, uno skate-park comunale. L’organizzazione di eventi di skate è per le città che sanno dare valore ai talenti della propria città, un motivo di richiamo turistico-sportivo che beneficia l’economia della città».

skateparkCon un investimento non ingente l’amministrazione potrebbe garantire ai suoi cittadini più giovani di praticare uno sport senza intralciare il normale scorrere della vita cittadina sotto i portici dell’intendenza di finanza, e offrirebbe una opportunità di rigenerazione di uno spazio urbano utile anche come polo aggregatore per i ragazzi.

«Se non diamo ascolto ai ragazzi della nostra città, siamo destinati a morire – conclude la consigliera del Pd Nicoletta Zuliani -. Mi faccio portavoce di questi ragazzi e del loro desiderio di vivere la città a modo loro ma inclusi e apprezzati: in commissione sport chiederò di individuare un’area per attrezzare uno skatepark e considerare finalmente questo sport parimenti dignitoso al calcio, al nuoto, al tennis e non come uno sport minore».skater

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>