ATTENDISMO e NUOVE COLLOCAZIONI: come fare cattiva politica

Sono parole strane, e di primo acchitto non si capiscono, ma è esattamente la nuova “attività politica” dei politici in questo periodo, e quindi, anche dei nostri amministratori. Sia a livello nazionale che a livello locale si aspetta

Nel comune di Latina si aspetta di sapere chi sta con chi per collocarsi nei nuovi gruppi, dopodiché ci si ricolloca nelle commissioni consiliari, che quindi attualmente non sono più operative perché vanno ridefinite con i consiglieri (che sono sempre gli stessi elementi) che apparterranno ad un diverso gruppo con pesi diversi per appartenenze. Questo porta a ridisegnare le varie “poltrone”, presidenti di Commissione, Assessori ecc…

Ma io dico, non siamo sempre le stesse persone?

I problemi della città, non sono sempre gli stessi?

20130716-191239.jpg

Le soluzioni e le proposte cambierebbero semplicemente perché Patarini è passato con la lista Di Giorgi e Anzalone dall’UDC è passato col PdL? E i tre consiglieri della Lista Polverini che ora sono tutti e tre nel gruppo misto, cambiano qualcosa rispetto all’approvazione o alla redazione di un regolamento, o alla costituzione di una consulta o alla risposta ad un bando europeo? I cittadini hanno problemi legati alla vivibilità della città, ai lavori che non iniziano mai e terminano prima di iniziare perché si perdono i fondi per poterli finanziare.

Cosa importa alla città della ricollocazione dei suoi politici?

E allora, si fa cattiva politica quando non si danno le risposte che i cittadini attendono, quando la realizzazione di un progetto finanziato da MinAmbiente con centinaia di migliaia di euro per la mobilità (che doveva durare circa due anni) lo fanno durare 6 mesi a causa dei continui cambi di dirigente del settore, quando i trasporti pubblici sono un miraggio e le passerelle per scendere in spiaggia sono ancora transennate.

Siamo sempre gli stessi e anche i problemi. E allora, perché non si lavora?

 

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>