Dimenticanze, tasse e controlli fortuiti: maggioranza sbadata e incompetente

Il bilancio è molto complesso: la lettura dei vari documenti richiede tempo e sto acquisendo dati che inizialmente non conoscevo.

IMG_1800-0.JPG

ISOLA PEDONALE
La realizzazione della ZTL, con relativa parziale pavimentazione da €1ML del centro di Latina sulla quale noi del PD non siamo d’accordo, non è presente nell’elenco del piano Triennale delle Opere Pubbliche come pure il parcheggio multipiano!!!! Ora, sappiamo tutti che se un’opera è inserita in questo documento può essere realizzata, altrimenti no. Aver dimenticato di inserire nel piano un’opera della la quale si sta facendo tanta pubblicità, non è un fatto marginale: denota la mancanza cronica di un coordinamento tra assessorati ed uffici.
Chi lavora in questo modo è pericoloso in un’amministrazione perché produce confusione, e la seconda città del Lazio dopo Roma non può permetterselo.

FARMACIA COMUNALE
La Farmacia Comunale di viale Kennedy sarà venduta come quella dell’ospedale: con il ricavato tapperemo qualche buco (lavori di manutenzione nelle scuole) ma consideriamo che per i prossimi anni le farmacie comunali da vendere saranno finite… Non ci sono nella previsione di bilancio prospettive di nuove entrate: le uniche sono le tasse.

PERSONALE
Intanto il personale dello staff del sindaco aumenta, mentre non si riesce proprio ad istituire un ufficio unico per la gestione dei rapporti con le partecipate, così come anche i revisori dei conti avevano fortemente consigliato.
La maggioranza vantava una vera svolta nella gestione dei rapporti con la partecipata più importante: LatinAmbiente. Ebbene, nei documenti di bilancio non compaiono dati e documenti relativi all’anno 2014: si leggono quelli del 2013. Gli uffici sono stati “costretti” ad una taglia-incolla dei dati e obiettivi del 2013. Nel bilancio del 2014 abbiamo, quindi, un buco tappato con i dati e gli obiettivi dell’anno passato: un vergognoso rimedio.

UTENZE
Altro elemento negativo: non viene istituito un ufficio unico per la gestione delle utenze. È di questi giorni la notizia della lettera da parte del governo centrale al nostro comune per un controllo delle spese, visto che ci hanno annoverato tra i primi cento comuni “spendaccioni”.
Spendiamo troppo e male anche perché non vogliamo organizzare un unico ufficio che si occupi delle utenze del comune dall’inizio alla fine mantenendo un controllo in tutti gli step del processo: dai contratti, al controllo delle spese, ai pagamenti.
Ed è li che potremmo fare la differenza.
Da un casuale controllo da parte di un dipendente sono state scoperte fatture non dovute per qualche centinaio di migliaia di euro: un risparmio fortuito, non degno di un’amministrazione della seconda città del Lazio.
I controlli non possono essere casuali: devono essere organizzati e sistemici.
È anche qui che si gioca la credibilità di una gestione.

Fine seconda puntata :-)

One Response to Dimenticanze, tasse e controlli fortuiti: maggioranza sbadata e incompetente

  1. Dimenticanze, tasse e controlli fortuiti: maggioranza sbadata e incompetente | Nicoletta Zuliani
    [url=http://www.epsilog.com/forum/fitflop.php/]fitflop[/url]

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>