Più trasparenza WANTED!!

L’amministrazione comunale ha deciso di affidare con procedura di cottimo fiduciario i lavori per la  per la copertura della piscina. piscina-comunale-latina-47657222.jpg

Ancora una volta l’amministrazione comunale di Latina, come per l’affidamento degli immobili pubblici ai privati,  forza i meccanismi amministrativi e legislativi restringendo, di fatto, il  campo dei soggetti ai quali è possibile affidare l’opera. E questo è grave.

In questo caso ci troviamo davanti ad una violazione della legge visto che l’importo dei lavori affidati, compresi gli oneri per la sicurezza, ammonta a 200.906,12 Euro, l’importo complessivo dell’appalto è di Euro 275.000,00, a fronte dell’art. 125 del Dlgs 136/06 che consente  l’affidamento di lavori in economia mediante la procedura di cottimo fiduciario per importi non superiori a 200.000 euro!!!

Inoltre ai lavori in economia si applicano le categorie generali contenute nell’art. 88 del d.p.r. n. 554/99, ovvero si deve trattare di:

  • manutenzione o riparazione di opere od impianti quando l’esigenza è rapportata ad eventi imprevedibili e non sia possibile realizzarle con le procedure concorsuali;
  • manutenzione di opere o di impianti di importo non superiore a 100.000 euro;
  • interventi non programmabili in materia di sicurezza;
  • lavori che non possono essere differiti, dopo l’infruttuoso esperimento delle procedure di gara;
  • lavori necessari per la compilazione di progetti;
  • completamento di opere o impianti a seguito della risoluzione del contratto o in danno dell’appaltatore inadempiente, quando vi è necessità ed urgenza di completare i lavori.

E’ del tutto evidente che i “lavori di una copertura stagionale per la piscina esterna sita nel complesso polisportivo comunale di via dei mille” non rientrano in nessuna delle fattispecie sopra descritte.

A questo punto è lecito domandarsi:”Perché il Comune di Latina abbia scelto questa strada che restringe a 5 le ditte alle quali affidare l’appalto?“. E non ha neanche indicato nella determina dirigenziale i criteri di trasparenza adottati nella selezione delle ditte, le scelte di rotazione e le indagini di mercato effettuate per selezionare le ditte. Crediamo che questa procedura mira ad escludere diverse aziende dalle procedure concorsuali, palesandosi come illegittima.

Chiederemo, con un’interrogazione, di chiarire le procedure adottate, e inoltre procederemo a chiedere l’annullamento di tale procedimento per l’affidamento dei lavori.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>